Margot Robbie snobbata agli Oscar 2024: fan di Barbie indignati. La polemica social

Margot Robbie snobbata agli Oscar 2024: fan di Barbie indignati. La polemica social
Margot Robbie

Le nomination agli Oscar 2024 hanno lasciato attoniti molti fan di Barbie, il film che ha dominato il 2023 con ben 8 candidature. Tuttavia, l’assenza di Margot Robbie tra le nominee come Miglior Attrice ha scatenato indignazione tra gli appassionati.

Margot Robbie fuori dagli Oscal: le reazioni online e le critiche alla decisione dell’Academy

Il film, diretto da Greta Gerwig, è stato elogiato per la sua prospettiva femminista e ha guadagnato un miliardo di dollari al botteghino. Nonostante ciò, la star protagonista è stata sorprendentemente esclusa dalla lista delle migliori attrici. La decisione dell’Academy ha provocato reazioni contrastanti sui social media.

Greta Gerwig, regista di Barbie, è anch’essa esclusa dalla categoria dei migliori registi, ma ha ricevuto una nomination per la Miglior Sceneggiatura non originale insieme al marito Noah Baumbach. D’altro canto, Margot Robbie è nominata come produttrice del film, che ha ottenuto la candidatura al Miglior Film.

Margot Robbie snobbata dall’Academy: l’amarezza dei fan e la contestazione della scelta

Alcuni fan hanno espresso il loro disappunto, definendo l’esclusione di Robbie una “crudele ironia”. C’è chi ha notato con sarcasmo che Ryan Gosling, interprete di Ken, ha ottenuto una nomination come Miglior Attore non protagonista, sollevando domande sulle priorità dell’Academy.

La polemica ha trovato riscontri nei commenti online, dove molti sostengono che la scelta di nominare Ken anziché Barbie dimostri un’insensibilità di genere da parte dell’Academy. Un’autrice e attivista americana ha dichiarato: “Greta Gerwig ha realizzato un film femminista e culturalmente rilevante su Barbie, ma la nomination all’Oscar è andata a… Ken”.

Mentre alcuni fan sperano che Ryan Gosling vinca il premio per “far riflettere l’Academy”, altri difendono la nomination di Ken sottolineando l’importanza del personaggio nel film.

La rappresentanza femminile agli Oscar: un passo avanti nonostante le polemiche

Nonostante le controversie, c’è un risultato positivo da festeggiare. Per la prima volta nella storia degli Oscar, tre dei dieci film nominati come Miglior Film sono diretti da donne, tra cui Barbie di Greta Gerwig. Un passo significativo verso una maggiore rappresentanza femminile nella storia della prestigiosa cerimonia cinematografica, nonostante le controversie generate dalle esclusioni di Margot Robbie e Greta Gerwig.

Conclusione: riflessioni sull’Academy e il ruolo delle donne nel cinema

In conclusione, la mancata nomination di Margot Robbie agli Oscar 2024 ha acceso un dibattito sulle decisioni dell’Academy e sulla rappresentazione delle donne nel cinema. Mentre alcuni criticano la scelta di privilegiare un personaggio maschile su una protagonista femminile, altri vedono il lato positivo nella crescente presenza delle donne dietro la macchina da presa. La polemica, sebbene controversa, potrebbe portare a una maggiore consapevolezza e discussione sulla parità di genere nell’industria cinematografica.